Prodotti per l’allevamento
e le energie rinnovabili

Produciamo ogni anno circa 3.400 tonnellate tra paglia, erba medica e foraggio, oltre a quasi 700 tonnellate di grano, che coltiviamo in circa 500 ettari dei nostri terreni. Li vendiamo poi agli allevatori in tutta l’Isola: dal Medio Campidano alla Gallura, da Arborea alla Barbagia, dall’Ogliastra alla Nurra al sassarese e così via.

Combinando adeguatamente i nostri mangimi è possibile dare vita alle corrette razioni alimentari per gran parte degli animali da allevamento: per i bovini e gli ovini da latte e da carne, prima di tutto, ma anche per cavalli e asini.

L’altissimo livello del nostro prodotto è testimoniato dal passaparola, che finora è stato la chiave del nostro successo: abbiamo creato col tempo una rete di allevatori che, sperimentando direttamente la qualità dei nostri mangimi, è diventata la nostra migliore pubblicità.

Tutte le nostre coltivazioni sono realizzate utilizzando la minor quantità possibile di fitofarmaci e vengono sempre raccolte al momento giusto, in modo da offrire solo prodotti a residuo zero. Siamo particolarmente fieri dei risultati raggiunti con l’erba medica, che coltiviamo in regime biologico senza l’utilizzo di alcun prodotto chimico.

Hai un’azienda di trasformazione,
sei un rivenditore o gestisci un supermercato?

Scopri come acquistare i nostri prodotti.

PAGLIA DI GRANO

La paglia è il nostro prodotto di punta, e non solo per quantità. La otteniamo dal fusto del nostro grano, che tagliamo sempre al giusto punto di maturazione, e ne commercializziamo circa 2.000 tonnellate l’anno.

La paglia è ciò che rimane dei cereali dopo la trebbiatura, ovvero ciò che resta dopo la separazione della granella. È particolarmente adatta per l’alimentazione di quegli animali che necessitano un elevato apporto di fibre, in particolare i bovini ma in genere tutti i ruminanti.

Dopo la raccolta e la preparazione, il nostro impegno continua anche durante la conservazione: teniamo le nostre scorte in luoghi asciutti per evitare la formazione di muffe e dare così agli allevatori un prodotto sempre perfetto.

ERBA MEDICA

Visto l’elevato apporto proteico che la caratterizza, la nostra erba medica è particolarmente indicata per tutti i ruminanti, che a detta degli allevatori apprezzano molto questo mangime.

Ne produciamo circa 800 tonnellate l’anno, tutte in regime biologico. L’erba medica è infatti una pianta piuttosto resistente e noi siamo particolarmente attenti a piantarla e raccoglierla al momento opportuno, riuscendo così a evitare l’utilizzo di fitofarmaci.

Per ottenere la migliore qualità possibile effettuiamo la raccolta prima della fioritura. Come e più che per la paglia, l’aspetto della conservazione è fondamentale per l’erba medica: un prodotto troppo umido infatti è maggiormente esposto alle muffe e non è adatto al consumo, perché di difficile digestione per il bestiame.

FORAGGIO

Il nostro foraggio è derivato dalla parziale essicazione del loietto italico, un’erba che costituisce un alimento estremamente importante sia per i ruminanti, come mucche, pecore e capre, sia per gli equini. Il loietto è molto apprezzato dal bestiame per la sua alta digeribilità e per la buona dose di zuccheri che fornisce.

Per mantenere intatte le sue caratteristiche è necessario raccogliere il loietto al momento giusto. Noi lo facciamo sempre prima della spigatura: evitiamo così che lo stelo diventi legnoso, perdendo in dolcezza e quindi in appetibilità per gli animali.

Anche il loietto, come l’erba medica, è una pianta molto resistente e non ha quasi mai bisogno di fitofarmaci per la sua crescita. Importante è però l’aspetto della conservazione, per evitare anche in questo caso la nascita di muffe e di altri agenti che possano compromettere il prodotto.

STOCCHI DI CARCIOFO BIO

Il carciofo è una pianta straordinaria, una vera risorsa non solo in termini economici, ma anche per l’ambiente. Lo dimostra il prodotto che stiamo sperimentando da qualche anno e che affianchiamo ai nostri mangimi tradizionali: lo stocco di carciofo.

Si tratta in sostanza dei residui delle piante di carciofo dopo la raccolta dei fiori e dopo l’estrazione dei bulbi, che sono prima di tutto essiccati naturalmente e poi solitamente pressati in rotoballe per la vendita. Gli usi sono i più diversi: sono utilizzate in elicoltura per la produzione di lumache in regime biologico, ma anche come mangime per il bestiame, in particolare d’estate per variare la dieta degli ovini.

Ma non è tutto: gli stocchi di carciofo possono essere utilizzati anche per la produzione di energia. Adeguatamente triturati e trattati rilasciano infatti grandi quantità di biogas, che sono utilizzati nelle centrali per la produzione di energia rinnovabile.

 
Call Now ButtonChiama